Bianca Brotto

Diffondiamo Bellezza

  • Home
    Home Questo è dove potete trovare tutti i post del blog in tutto il sito.
  • Tags
    Tags Consente di visualizzare un elenco di tag che sono stati utilizzati nel blog.
  • Bloggers
    Bloggers Cerca il tuo blogger preferito da questo sito.

Hanno creato un'applicazione per dirci quando moriremo

Inviato da il in DIFFONDERE IL BENE
  • Dimensione carattere: Maggiore Minore
  • Visite: 509
  • 0 Commenti
  • Iscriviti a questo post
  • Stampa

La notizia è di pochi giorni fa: è in arrivo una nuova applicazione che, in base al nostro stile di vita, cioè ai dati che le forniremo e a quelli che carpirà da sola, prevederà con un’approssimazione di meno di 40 giorni (36,5 per l’esattezza) la data della nostra morte.

Gero misurerà i nostri passi, saprà se conduciamo una vita sedentaria o attiva e, con un apposito algoritmo, incrocerà migliaia di dati (quante ore dormiamo, dove viviamo, inquinamento, cibo, tempo sul cellulare, frequentazioni, gusti, tendenze…) e si impossesserà della nostra vita con l’arma più potente che c’è: la paura.

Prevedo poi un passaggio successivo per attenuare l’ansia: la generosa proposta di soluzioni allunga-vita. Stai guidando da tre ore? Fai una sosta nel tal posto.
Sei ingrassato? Acquista il tal integratore.
Non ti sei alzato dal letto nonostante la sveglia? Ho il farmaco che fa per te.

Non caschiamoci! Non diventiamo carne da macello più di quanto non siamo già.
Vi rendete conto della forza che abbiamo se siamo compatti nel decidere?

Insieme possiamo cambiare il mondo, ma ognuno deve avere il coraggio di evitare le macabre tentazioni che inducono ai comportamenti più assurdi pur di sconfiggere la noia e aver qualcosa da raccontare.

Ci siamo tanto indignati per la “balena blu”, il macabro “gioco" che ha trascinato giovani vittime nel baratro del suicidio e non ci scandalizziamo per un sistema che cerca di avere potere di morte su di noi?

Ricordiamoci: nessuno può farci quel che noi non permettiamo.

Muoviamoci compatti, ma non perché lo smartphone misuri i nostri passi, ma perché sia il cervello a misurare il calibro del nostro cuore; parlo di cuore perché l’unica forza che eguaglia in potenza la paura, è l’amore e dove c’è una non esiste l’altra.

Gero è una bestialità, è lo scendere i gradini della tristezza verso il baratro della morte.
“No!”. Riempiamo la nostra giornata di stupore alzando lo sguardo verso le magnolie fiorite che, anche quest’anno, esplodono di bellezza.

La vita non ha mai mancato una primavera, ma mentre la natura rinasce grazie alla regia dell’universo, il desiderio di rinascita dell’uomo è una scelta quotidiana. Una nostra scelta.





0
Taggati su: gero

Amo la vita, sempre, anche quando non la capisco, anche quando soffro, ancor di più quando esplodo di gioia; trovo sia un’avventura straordinaria che si rinnova ogni giorno, al sorgere del sole.


Suono di rado, ma con amore, il pianoforte e canto mentre guido. Non ho tempo per le frequentazioni sterili, ma non guardo l’orologio quando un amico ha bisogno di me; l’amicizia è un dono meraviglioso e mi ha salvato la vita.

Mi piace leggere, lasciarmi rapire dai notturni di Chopin e riempirmi con un bel film.


Adoro il fuoco, la fiamma viva, il calore che mi trasmette. Amo viaggiare e vivere le emozioni della natura, dell’arte e degli incontri inattesi. Quando posso fuggo all’isola d’Elba dove, nell’incedere lento e potente del mare, mi rigenero.



Non mi annoio mai, trovo che il semplice esistere nel presente sia entusiasmante.

Commenti

  • Nessun commento ancora fatto. Sii il primo a inserire un commento

Lascia il tuo commento

Ospite
Ospite Mercoledì, 26 Settembre 2018